Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Passaporti

PROCEDURA DI RILASCIO DEL PASSAPORTO

Possono richiedere il rilascio del passaporto i cittadini italiani registrati presso questo Consolato Generale e il cui stato civile e indirizzo sono stati previamente aggiornati, compresa la registrazione dei figli minori. 

Coloro che ottengono il riconoscimento della cittadinanza in Italia (per via giudiziale o per via amministrativa presso un Comune) sono invitati ad accertare presso il Comune competente l’effettiva trascrizione dei propri atti di stato civile prima di presentare richiesta di iscrizione all’anagrafe consolare di questa Sede e prenotare un appuntamento per l’emissione del passaporto al Consolato.

Il passaporto si prenota esclusivamente via maildall’indirizzo e-mail personale del richiedente (salvo per i cittadini di etá superiore ai 70 anni), inserendo nell’oggetto cognome, nome e data di nascita, specificando inoltre se la richiesta riguarda eventuali ulteriori membri della famiglia (coniuge e figli minori). Richieste provenienti da e-mail di terze persone verranno automaticamente cancellate. 

Solo in caso di reale e comprovata urgenza, che deve essere segnalata anche nell’oggetto, il richiedente dovrà allegare un comprovante di urgenza per motivi di lavoro, studio o salute.  

È inoltre necessario inviare il modulo rilascio passaporto compilato e sottoscritto unitamente alla copia di un documento di identità (passaporto o carta d’identità brasiliana rilasciata da meno di cinque anni) e a una prova di residenza recente (emessa da non più di 90 giorni) a nome del richiedente: bolletta di utenze domestiche (energia elettrica; gas; acqua; telefono fisso; internet; TV via cavo); ricevuta di pagamento delle tasse universitarie; lettera di avviso del pagamento della pensione; dichiarazione del datore di lavoro; dichiarazione dei redditi; dichiarazione dell’amministratore condominio (in carta intestata e con firma riconosciuta presso un Cartório). Il coniuge che non disponga di un comprovante intestato a proprio nome potrà presentare quello dell’altro coniuge (accompagnato da certificato di matrimonio di recente emissione – massimo tre mesi) e documento del coniuge. Qualora i figli maggiorenni non dispongano di un comprovante: dichiarazione genitoriale di convivenza con nome completo e indirizzo di residenza del figlio sottoscritta presso un Cartório e corredata da un comprovante a nome del genitore italiano e documento dello stesso.

Tutti i documenti devono essere allegati in formato pdf e la mail cui indirizzare la richiesta è passaporti.portoalegre@esteri.it

Data e orario della prenotazione possono essere modificate solo in casi eccezionali per comprovati gravi motivi o per causa di forza maggiore.

Il connazionale è pregato di recarsi presso questo Consolato Generale, alla data e ora prenotata, munito di:

  1. Una fotografia formato tessera 3,5cmx4cm., recenti, senza data, a colori, frontali e con sfondo bianco
  2. Un documento di identità in corso di validità, anche per i minori di anni 18, che consenta l’identificazione (passaporto o carta d’identità brasiliana rilasciata da meno di cinque anni).
  3. Il passaporto italiano scaduto o in scadenza.

ATTENZIONE!!! 

Nel caso in cui il richiedente sia un minore, è necessario l’assenso di entrambi i genitori (Legge n. 1185/1967 art. 3 lettera A).

L’assenso può essere rilasciato o personalmente presso questo Settore, o compilando e presentando in Consolato alla data e ora prenotata il relativo formulario.

* Se il genitore che rilascia e firma l’assenso sul formulario è cittadino italiano, dovrà allegare al formulario copia semplice del proprio passaporto italiano.

* Se il genitore che rilascia e firma l’assenso sul formulario non è cittadino italiano, la firma nel formulario deve essere riconosciuta per autenticità in “Tabellionato”.

La validitá dell’atto di assenso é di 90 giorni.

 

Il costo attuale per il rilascio del passaporto è di R$ 619,00, da pagare via PIX. Il costo varia in base al tasso di cambio ogni trimestre. Non sono al momento accettate altre forme di pagamento inclusi Bancomat e carta di debito.

Il pagamento è effettuato  nel giorno di emissione, in esito alla la verifica dei dati personali e alla scansione delle impronte digitali.

Laddove il ritiro non dovesse aver luogo il giorno stesso, il richiedente potrà delegare una persona diversa per iscritto accompagnando la delega da copia di documento di identità del delegante.

Al momento del ritiro, il cittadino è tenuto a controllare l’integrità del passaporto e la correttezza dei dati anagrafici in esso riportati. Ciò al fine di evitare i costi derivanti da eventuali richieste di sostituzione del passaporto.

 

VALIDITA’ TEMPORALE DEL PASSAPORTO

Il passaporto è valido:

  • tre anni per i minori fino a 3 anni di età;
  • 5 anni per i minori dai 3 ai 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni

 

SMARRIMENTO O FURTO DEL PASSAPORTO

Smarrimento o furto del passaporto devono essere denunciati immediatamente.

La denuncia deve essere sporta presso il Commissariato di Polizia del luogo dello smarrimento/furto e comunicato alla Rappresentanza Diplomatico-Consolare più vicina.

Si consiglia di fare delle fotocopie del proprio passaporto e di lasciarle in luoghi sicuri in ogni spostamento all’estero (portineria dell’albergo, casa di parenti, ecc.) affinché, in caso di necessità, i dati del libretto siano facilmente recuperabili.

Per richiedere un nuovo passaporto occorre che il cittadino si rechi presso l’Ufficio Passaporti con la seguente documentazione:

1. Denuncia di smarrimento o furto e una fotocopia

2. Carta d’identità originale RG o RNE e una fotocopia

3. Eventuale permesso di soggiorno per gli italiani nati in Italia e di recente arrivo in Brasile

Il cittadino dovrà successivamente provvedere a prenotare l’appuntamento per il rilascio di un nuovo passaporto in conformità alla procedura di rilascio del passaporto di cui sopra.

 

RESTITUZIONE PASSAPORTI RINVENUTI ALL’ESTERO E RESTITUITI AGLI UFFICI CONSOLARI ITALIANI.

I passaporti oggetto di furto o smarrimento all’estero e successivamente rinvenuti da parte delle locali Autorità sono restituiti all’Ufficio consolare del luogo del furto o smarrimento.

 

RIFERIMENTI NORMATIVI

Passaporti – Sito Web del Ministero degli Affari Esteri (Farnesina)