Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Stato Civile

 

Stato Civile

SETTORE COMPETENTE

Settore Stato Civile
e-mail: statocivile.portoalegre@esteri.it

I documenti devono essere inviati al Consolato esclusivamente per posta, indicando nella busta l'indirizzo completo del mittente.

COS’É

É DOVERE DI OGNI CITTADINO ITALIANO MANTENERE LA PROPRIA SITUAZIONE ANAGRAFICA AGGIORNATA E DICHIARARE TUTTE LE VARIAZIONI DI STATO CIVILE ALL'AUTORITÁ ITALIANA TERRITORIALMENTE COMPETENTE PER IL LUOGO DI RESIDENZA.

Nello Stato di Rio Grande do Sul, l'autoritá competente é il Consolato Generale d'Italia a Porto Alegre.

Lo Stato Civile riguarda quel complesso di fatti o manifestazioni di volontà inerenti alla vita del cittadino: nascita, matrimonio, morte, divorzio. La registrazione di tali fatti rientra nella competenza dell’Ufficiale dello Stato Civile, le cui funzioni sono esercitate in Italia dai Comuni e all’estero dagli Uffici consolari.

ISCRIZIONE DEI FIGLI MINORENNI

Per iscrivere i figli minorenni come cittadini italiani, è sufficiente inviare i seguenti documenti:

- modulo di richiesta compilato e firmato;

- un duplicato dell’atto di nascita di emissione recente, in formato “inteiro teor”, apostillato e corredato di traduzione giurata in lingua italiana apostillata.

ISCRIZIONE DI FIGLI NATI DA UNIONE NON MATRIMONIALE 

I figli nati da unione non matrimoniale (tra conviventi) sono definiti dalla legge italiana di "figli naturali". Tale situazione NON impedisce la trasmissione della cittadinanza, a condizione che il figlio sia riconosciuto dai genitori.

Nel caso in cui il padre e la madre non sono entrambi dichiaranti sul certificato di nascita del figlio, é necessario inviare:

- modulo di richiesta compilato e firmato;

-  un "atto pubblico dichiaratorio del riconoscimento di paternità o maternità" emesso in Tabelionato e debitamente apostillato, come da modelli: padre dichiarante e madre dichiarante, corredato di traduzione giurata in lingua italiana apostillata. Il figlio maggiore di 14 anni deve constare come annuente nell'atto pubblico dichiaratorio.

ISCRIZIONE DI FIGLI NATI IN UN ALTRO PAESE

Se il cittadino italiano residente in questa circoscrizione consolare é nato in un altro paese, dovrá innanzitutto provvedere ad apostillare il certificato di nascita da parte delle autoritá del paese di emissione del documento e dovrá far riconoscere la traduzione dall'autoritá consolare italiana competente nel paese di emissione del documento. Ad esempio, il cittadino nato a Londra dovrá far apostillare il certificato di nascita nel Regno Unito e far autenticare la traduzione da parte del Consolato Generale d'Italia a Londra. Dovrá poi spedire il certificato e la relativa traduzione per posta a questo Consolato Generale, perché venga registrato e inviato al comune italiano di iscrizione.

ATTI DI MATRIMONIO O DI UNIONE CIVILE FRA PERSONE DELLO STESSO SESSO

Per registrare il matrimonio o l'unione civile di un connazionale iscritto presso questo Consolato Generale, occorre inviare:

- modulo di richiesta compilato e firmato;

- un duplicato dell’atto di matrimonio o dell'unione civile di emissione recente, in formato “inteiro teor”, apostillato e corredato di traduzione giurata in lingua italiana apostillata.

ATTO DI MATRIMONIO CONTRATTO IN UN ALTRO PAESE

Se il cittadino italiano residente in questa circoscrizione consolare ha contratto matrimonio in un altro paese, dovrá far apostillare il certificato di matrimonio dalle autoritá competenti nel paese di emissione dell'atto e dovrá far legalizzare la traduzione da parte della competente autoritá consolare italiana. Potrá poi inviare per posta il documento e la traduzione a questo Consolato, che provvederá ad inviarlo al comune di competenza in Italia.

ATTI DI MORTE

Per registrare il decesso di un connazionale iscritto presso questo Consolato Generale, occorre inviare:

- modulo di richiesta compilato e firmato;

- un duplicato semplice dell’atto di morte apostillato e corredato di traduzione giurata in lingua italiana apostillata.

RICONOSCIMENTO DI SENTENZA/ATTO NOTARILE STRANIERO DI DIVORZIO 

Le sentenze di divorzio emesse all’estero non sono automaticamente valide in Italia. Al fine della registrazione in Italia di una sentenza di divorzio pronunciata all’estero sarà necessario:

A) In caso di divorzio giudiziale, inviare in originale a questo Ufficio:

1. Modulo di richiesta compilato e firmato;

2. Formulario di richiesta trascrizione divorzio giudiziale debitamente compilata e sottoscritta dall'interessato, accompagnata da copia di documento di identità valido con firma visibile;

3. Copia completa e autenticata delle parti principali del processo, con apposto il timbro "Apostille":

- petizione iniziale;

- atto di udienza e giudizio;

- sentenza;

- timbro del passaggio in giudicato.

4. Traduzione giurata in lingua italiana delle parti del processo sopra menzionate, con apposto il timbro "Apostille".

B) In caso di divorzio notarile extragiudizile, inviare in originale a questo Ufficio:

1. Modulo di richiesta compilato e firmato;

2. Formulario di richiesta trascrizione divorzio notarile extragiudiziale debitamente compilata e sottoscritta dall'interessato, accompagnata da copia di documento di identità valido con firma visibile;

3. Seconda via dell'atto notarile originale da estrarre presso l'Ufficio Notarile (Tabelionato), con apposto il timbro "Apostille";

4. Traduzione giurata in lingua italiana dell'atto notarile, con apposto il timbro "Apostille".

 

RICONOSCIMENTO DI SENTENZE BRASILIANE DI ADOZIONE

Ai fini del riconoscimento in Italia delle sentenze di adozione di minori stranieri, il genitore di cittadinanza italiana deve essere iscritto all'AIRE.

I documenti che devono essere inviati per posta a questo Consolato Generale per la trascrizione di una sentenza di adozione sono:

1. Modulo di richiesta compilato e firmato;

2. Copia del processo di adozione, con apposto il timbro "Apostille", di cui dovranno essere presentate le parti principali (le fotocopie devono contenere, in ogni pagina, la dicitura “cópia extraída do Tribunal de Justiça de ....” o il timbro apposto dallo stesso Tribunale che attesti che sono copie autentiche), quali:

  • Istanza dei richiedenti (Petição Inicial)
  • Svolgimento del Processo (Ata de Instrução e Julgamento)
  • Sentenza (Sentença)
  • Passaggio in giudicato (generalmente si tratta di un timbro apposto nelle ultime pagine della sentenza);
  • Traduzione giurata in lingua italiana delle parti del processo sopra menzionate, con apposto il timbro "Apostille".

3.  Dichiarazione sostitutiva dell´atto di notorietà – sottoscritta dal genitore italiano;

4. Fotocopia del documento d'identità del genitore italiano in corso di validità;

5. Atto integrale di nascita - originale e rilasciato da meno di sei mesi - con apposto il timbro "Apostille e traduzione giurata in lingua italiana con apposto il timbro "Apostille.

 

 

AVVISO IMPORTANTE

Si informa che a partire dal 14 agosto 2016 è entrata in vigore per il Brasile la Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961 sull’abolizione della legalizzazione degli atti pubblici stranieri. Pertanto i documenti da presentare a questo Consolato Generale e le relative traduzioni dovranno essere muniti di Apostille.

L’Apostille è un’annotazione con cui i Cartórios de Registros Civis abilitati attestano la validità dell’atto pubblico e viene apposta da parte degli uffici di stato civile (Cartórios)  indicati sul sito http://www.cnj.jus.br/haia.

ATTENZIONE: l'Apostille nella traduzione pubblica deve riconoscere la firma del traduttore e non dell'impiegato dell'Ufficio notarile. Inoltre, nella casella 3 dell'Apostille, deve essere specificato  "na qualidade de tradutor público".

L’elenco dei traduttori giurati del Rio Grande do Sul è predisposto dalla Giunta Commerciale, Industriale e dei Servizi dello Stato del Rio Grande do Sul, consultabile al seguente link:

https://jucisrs.rs.gov.br/upload/arquivos/202101/08172507-relacao-de-tradutores-para-publicao-08012021.pdf

 

 

 

CITTADINI ITALIANI CHE CONTRAGGONO MATRIMONIO IN ITALIA

PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO

Le pubblicazioni di matrimonio in Consolato sono obbligatorie SOLO per i matrimoni da celebrarsi in ITALIA (sia civili che religiosi). Requisito imprescindibile è che almeno uno dei due sposi sia cittadino italiano residente nella Circoscrizione del Consolato Generale d'Italia in Porto Alegre e regolarmente iscritto all'AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) presso questo Consolato Generale.

Si fa presente che l'appuntamento per le pubblicazioni verrà dato direttamente dall'Ufficio Stato Civile per email esclusivamente a iscrizione AIRE avvenuta e CONFERMATA.

Ciò vale anche per i cambi di residenza da altra sede estera.

Occorre prenotare un appuntamento inviando una e-mail a statocivile.portoalegre@esteri.it.

NON si può prenotare l'appuntamento sull'applicativo "prenota on-line".

All'appuntamento dovranno presentarsi entrambi gli sposi.

Le pubblicazioni devono essere effettuate nei sei mesi che precedono la data del matrimonio.

DOCUMENTI NECESSARI

PER I CITTADINI ITALIANI:

  • per il matrimonio civile: passaporto o carta di identità in corso di validità;
  • per il matrimonio religioso: oltre al passaporto o carta di identità in corso di validità, dovrà essere presentata anche una lettera su carta intestata della Chiesa con timbro e firma del Sacerdote che celebrerà le nozze, in cui dovranno essere specificate le generalità complete degli sposi, nonché la Chiesa e la data del matrimonio stesso.
  • Autocertificazione di stato civile da compilare e sottoscrivere dinanzi all’impiegato del Settore Stato Civile.

PER I FIDANZATI STRANIERI:

Cittadini brasiliani:

  • Passaporto o carta d’identità in corso di validità;
  • Certificato di nascita integrale ("Inteiro Teor") - NON tradotto in italiano;
  • Atto notarile di assenza di impedimenti (Modulo “Escritura de Ausencia de Impedimentos") – NON tradotto in italiano.

Cittadini appartenenti alla Comunità Europea:

  • Passaporto o carta d’identità in corso di validità;
  • Certificato di nascita in originale su modello plurilingue oppure tradotto in portoghese da un traduttore giurato, con Apostille e verificato dal Consolato del proprio Paese in Brasile oppure tradotto in italiano e verificato dal Consolato italiano nel proprio Paese;
  • Certificato di stato libero in lingua portoghese e verificato dal Consolato del proprio Paese in Brasile oppure tradotto in italiano e verificato dal Consolato italiano nel proprio Paese.

Cittadini non comunitari:

  • Passaporto o carta d’identità in corso di validità;
  • Certificato di nascita in originale tradotto in lingua portoghese da un traduttore giurato, con Apostille e verificato dal Consolato del proprio Paese in Brasile oppure tradotto in italiano e verificato dal Consolato italiano nel proprio Paese;
  • Certificato di stato libero tradotto in portoghese da un traduttore giurato, con Apostille e verificato dal Consolato del proprio Paese in Brasile oppure tradotto in italiano e verificato dal Consolato italiano nel proprio Paese.

    Si ricorda che i cittadini che intendono sposarsi in Brasile devono rivolgersi direttamente agli uffici brasiliani di Stato Civile  competenti ("Cartório de Registro Civil").

E-mail Ufficio Stato Civile: statocivile.portoalegre@esteri.it
(Si prega di non inviare richieste per informazioni già presenti in questa pagina)


RIFERIMENTI NORMATIVI

Stato Civile – Sito Web del Ministero degli Affari Esteri (Farnesina)

Traduttori Giurati e Tabelionatos


49